l’orchestra

Storia di OFI:
dal repertorio classico alla sperimentazione

PRODUZIONE SINFONICA

UNA PRODUZIONE VASTA E CORPOSA

La produzione sinfonica e lirica vantata da OFI è assai corposa, e comprende sia il repertorio popolare italiano più conosciuto e consolidato, sia quello meno consueto composto da opere considerate erroneamente “marginali”, o esecuzioni di titoli contemporanei – anche in prima mondiale. Vale inoltre la pena menzionare che l’Orchestra Filarmonica Italiana ha sollevato particolare interesse, in ambito discografico, con l’incisione di numerosi titoli inusuali e prestigiosi, tra cui quella di sei titoli di opere buffe settecentesche fino a quel momento cadute nell’oblio.

violino_ok

All’estero, OFI è tra l’altro assurta agli onori della cronaca per una tournée di musica italiana in Belgio e in Olanda, con l’obiettivo di diffondere la cultura nazionale con il consenso dello Stato italiano.

DAL CLASSICO
AL CONTEMPORANEO

E così, accanto ad opere di fama assoluta come Aida, Falstaff, Il Trovatore, Le Nozze di Figaro, Il Flauto Magico, Carmen e La Gazza Ladra (solo per citare una piccola parte del repertorio operistico di OFI, che è possibile visionare in toto a questo link), spiccano composizioni più contemporanee come Il Cavaliere dell’Intelletto di Franco Battiato e collaborazioni con rockstar del calibro di Serj Tankian (già frontman dei System Of A Down e, nel 2011 e 2013, in tour in Italia con OFI per la promozione delle sue produzioni da solista) e con Mike Patton con una tournée nella estate del 2011.

” NEI SUOI QUARANT’ANNI DI ATTIVITA’, HA COLLABORATO CON DIRETTORI DI PRESTIGIO MONDIALE “

L’Orchestra Filarmonica Italiana ha, nel corso dei suoi trent’anni di attività, collaborato con direttori di prestigio mondiale, tra cui vale la pena menzionare E. Müller, M. Viotti, N. Santi, S. Ranzani, P. G. Morandi, D. Garforth, Y. Ahronovitch, C. Franci, G. Zanaboni, M. Rota, A. Vlad, M. Letonja, G. Veneri, G. Taverna, G. Arena, F. Pantillon, W. Proost, solo per citarne alcuni) e con interpreti di canto di fama planetaria (M. Devia, R. Kabaivanska, G. Dimitrova, K. Ricciarelli, P. Ballo, J. Carreras, A. Bocelli, J. Cura, R. Bruson, C. Gasdia, M. Malagnini e T. Fabbricini.

” ARTISTI DEL CALIBRO DI ZUCCHERO, JEFF BECK, ELISA, JOVANOTTI, BOCELLI ED ENNIO MORRICONE “

OFI, tuttavia, non si esime dall’accostarsi direttamente al pubblico con progetti che ne evidenziano l’estrema duttilità e modernità, come la sua partecipazione, nel 2012, al Pavarotti International assieme ad artisti del calibro di Zucchero, Jeff Beck, Elisa, Jovanotti, Bocelli ed Ennio Morricone, o come quella che l’ha vista impegnata nella formazione di un’orchestra di utenti della community di YouTube, nel novembre 2008. Scelta dalla London Symphony Orchestra a rappresentare l’Italia assieme all’orchestra Nazionale della RAI di Torino e in compagnia dei più importanti organici da 23 Paesi del mondo, OFI ha in quell’occasione messo a disposizione gli skill dei suoi musicisti per la creazione di tutorial audiovisivi destinati al grande pubblico.

” UNA DELLE REALTA’ ORCHESTRALI DI MAGGIORE DUTTILITà, QUALITA’ E FLESSIBILITA’ “

In considerazione dei numerosi inviti dai maggiori enti lirici e teatri di tradizionale nazionali, della partecipazione a svariate manifestazioni musicali trasmesse dalle reti RAI e dalla Rete Vaticana, anche in mondovisione, e a progetti in internet, OFI rappresenta ad oggi una delle realtà orchestrali di maggiore duttilità, qualità e flessibilità tra quelle presenti sul mercato.